Oggi scrivo per uscire un po’ dai canoni di questo blog.
Non è una recensione di un libro, né un’intervista o qualche altro tipo di segnalazione letteraria.
Oggi voglio segnalare una webserie che a parer mio è molto promettente, anche se per il momento consta di sole due puntate(una terza è in dirittura d’arrivo).
Si tratta di “Lost in google” prodotta dalla “The Jackal”, una giovanissima casa di produzione indipendente napoletana che ha avuto modo di attirare l’attenzione con moltissimi video parodia e finti trailer, nonché nell’ultimo periodo con la produzione di video musicali e altro(veri e propri prodotti professionali).
Dite che è troppo presto per bollarla come interessante?
Forse sì, ma avendo avuto modo di vedere tutti i video dei The Jackal, posso dire che quasi tutti sono stati fatti con particolare cura e con l’uso di idee originali e divertenti.

Un altro punto che depone a favore di questa webserie è sicuramente l’interattività. I migliori commenti postati su youtube verranno usati per far progredire la storia. Un’interessante e simpatica iniziativa sicuramente.

Dalla pagina facebook:

– hai mai provato a cercare “google” su google? –

Ruzzo Simone è stato risucchiato dal motore di ricerca … aiutaci a trovarlo!

La trama è molto semplice e stringata, ma originale e proprio questo potrebbe essere un ulteriore viatico verso il successo della serie. Perché l’interattività con gli utenti potrebbe portare sviluppi inattesi.

Ovviamente non scrivo di più sulla trama perché non vorrei anticiparvi simpatici espedienti che troverete nelle prime due puntate.

Questa segnalazione si conclude qui, vi invito a dare un’occhiata alla webserie Lost in Google (e alla produzione The Jackal).

Buona visione!
Massimo

Vi lascio qualche link:
puntata 0 di lost in google
pagina fb di lost in google
pagina fb The Jackal
sito The Jackal

Annunci