Mi sono imbattuto in un comunicato stampa su un graphic novel di prossima uscita (aprile) per Tunué e mi sono incuriosito molto. Vi copia-incollo il comunicato stampa, per poi spiegare perché ha suscitato la mia curiosità.

Dal creatore del Commissario Ricciardi, Maurizio de Giovanni, l’incontro tra le anime in un’unica città: Napoli. Tre storie inusuali in un intrigante graphic novel dalle misteriose atmosfere

IN USCITA AD APRILE

«In case in rovina e abbandonate, immemori della passata gloria si muovono le ombre dei ricordi, fantasmi direbbero alcuni, sotto strati di polvere eterna vecchi oggetti e misere cose parlano ancora a chi vuole starli a sentire».

Gli Altri, tratto dalla trilogia teatrale del popolare scrittore partenopeo Maurizio de Giovanni “Gli altri fantasmi” – che tra l’altro ha attirato l’attenzione del grande regista e attore Tony Servillo che ne ha voluto una versione in dialetto per il suo spettacolo Servillo legge Napoli – diventa oggi un intenso graphic novel scritto da Alessandro Di Virgilio e disegnato da Luca Ferrara che danno vita alle voci dei protagonisti di eduardiana memoria.

La trama del graphic novel:
Il sipario si apre con La canzone di Filomena: un secolo fa una bimba orfana di madre rimase sola con i suoi sei fratelli, è da allora che Filomena scava nelle macerie in cerca di cibo. Storia di papo e Bimbomio è lo straziante urlo di un padre trascinato alla follia dal dolore causato dalla perdita del proprio figlio, l’incontro con un vecchio cieco lo conforterà ma a caro prezzo. Chiude La casa è il mio regno in cui una coppia in apparenza felice, nasconde problematiche irrisolte che continuano oltra la soglia della vita terrena.

Gli autori:

Maurizio de Giovanni (Napoli 1958) ha iniziato a scrivere nel 2005 vincendo un concorso per giallisti esordienti con un racconto che ha per protagonista il commissario Ricciardi, personaggio che negli anni a seguire ha dato vita ad una serie di libri di successo per i tipi di Einaudi, tradotti in Germania, Spagna, Francia e Inghilterra. E’ stata poi Fandango a pubblicare tra il 2007 e il 2010 la uniform edition del ciclo del personaggio ambientato nella Napoli del Fascismo. A fine 2012 esce per Einaudi Stile libero Vipera. Nessuna resurrezione per il commissario Ricciardi.

Alessandro Di Virgilio(Napoli 1962) sceneggiatore, ha lavorato per Il Giornalino e diversi diversi editori minori. Ha pubblicato vari titoli tra cui La grande guerra, Storia di nessuno per la Beccogiallo; Un filo di nebbia e L’uomo che sfidava le stelle per la Tunué.
Attualmente lavora per la Kawama Editoriale (iComics), EditorialeAurea (Lanciostory e Scorpio)e Ed.San Paolo, (Il Giornalino)

Luca Ferrara Fumettista e creativo pubblicitario unisce alla necessità di disegnare la passione per il teatro amatoriale e la recitazione. Ha lavorato soprattutto per RoundRobin, con titoli come Pippo Fava. Lo spirito di un giornale (2010) e Antonino Caponetto. Non è tutto finito (2012)

Prima di tutto la storia è ambientata a Napoli e per mio sano campanilismo non posso ignorare un’opera così(chi legge il mio blog sa quanto apprezzi maggiormente le opere di italiani ambientate in Italia), soprattutto se vengono richiamate alcune tematiche “eduardiane” (avendo apprezzato il teatro di Eduardo seppur in modo ancora limitato data la mole, ho storto non poco il naso nello scoprire che non era autore da portare per l’esame di letteratura contemporanea).
Anche il fatto che sia una sorta di trasposizione di una trilogia teatrale dello scrittore napoletano Maurizio de Giovanni mi ha incuriosito, perché proprio in questo periodo sto lavorando ad un progetto che pur non essendo assolutamente teatrale, è legato al teatro a doppio filo. Gli autori infine, non credo abbiano bisogno di presentazioni e in ogni caso le loro seppur ridotte note biografiche (per il resto c’è il web) ovviano al problema.
Ho letto in giro per il web che presto ci saranno altre anticipazioni.
Quindi non posso che aspettarle con curiosità.

P.s. Alessandro Di Virgilio ha in uscita anche un altro volume per Primiceri Editore, con i disegni di Giuseppe Guida, il titolo è “Arno Kovalski 4.8”, di questo potete già apprezzare molte tavole sulla pagina del disegnatore.