Questo è un periodo di interessanti segnalazioni, dopo i vari concorsi di cui vi ho già fatto partecipi, vi è quest’iniziativa della nota rivista “Playboy” ecco a voi il testo:

Playboy è alla ricerca di giovani talenti nell’arte della scrittura. Se credete di essere all’altezza, mandateci i vostri racconti e potreste vederli pubblicati sulla rivista!

Fin dalla sua nascita, nel 1953, Playboy si è sempre distinto per aver dato spazio a giovani scrittori, ancora sconosciuti, per dargli uno spazio e l’occasione per mettere in mostra le loro capacità. Nel corso di questi 55 anni, sono stati pubblicati migliaia e migliaia di racconti, di ogni genere e tematica. Sulle pagine di Playboy sono passati tanti nomi poi diventati culto: Stephen King, Arthur C. Clarke, Ian Fleming, Kurt Vonnegat sono solo alcuni esempi. Non sappiamo se tra voi si nasconde il nuovo Clarke ma provare non costa niente, no?
Basta seguire alcune semplici regole.

Chi
Chiunque, non ci sono limitazioni. Non ci interessa se siete principianti al vostro primo racconto o navigati giornalisti con la passione per i romanzi: tutto quello che vogliamo è pubblicare delle storie intense, originali, che sappiano emozionare e far riflettere.

Come
Scrivete un racconto di massimo 20.000 battute (spazi inclusi), del genere che preferite: erotico, giallo, horror, romantico. Quello che volete. Ogni racconto sarà letto e, prima di essere pubblicato sul sito, approvato dalla redazione di Playboy. Gli articoli che verranno ritenuti offensivi o gratuitamente volgari non verranno pubblicati. La redazione si riserva il diritto di modificare o tagliare i racconti per esigenze di pubblicazione, qualora strettamente necessario.

Dove
Mandate i vostri racconti in formato .doc, .txt o .rtf all’indirizzo racconti@playboy.it. Specificate sempre nella mail i vostri dati anagrafici e lasciate un recapito telefonico. Con la semplice spedizione del racconto autorizzate Playboy alla pubblicazione sia sul sito che, eventualmente, sul magazine.

Quando
Non ci sono limiti di tempo, nessuna fretta. Se avete già scritto qualcosa e volete mandarlo, fatelo. Se invece volete scrivere un nuovo racconto, fatelo. Aggiorneremo il sito ogni volta che riceveremo del materiale adatto. Sul magazine invece andranno solo i racconti più meritevoli, e non necessariamente tutti i mesi.

Perché?
Per il piacere di scrivere, per la possibilità di avere una vetrina importante dove mettere in mostra il proprio talento. Non si vince alcun premio, non è un concorso. Solo una possibilità. A voi la decisione se coglierla o meno

Potrebbe essere un’occasione in più per gli scrittori, esordienti e non, italiani, non credete?

Saluti.

Molte volte, leggendo i bandi dei concorsi vi è una limitazione espressa in cartelle(ad esempio: lunghezza massima 3 cartelle, 4 cartelle e cosi via).

Ma cosa sono queste cartelle?

Bisogna premettere che vi sono due tipi di cartella:

La Cartella editoriale: composta da 1800 battute, suddivise in 30 righe; ogni riga, 60 battute;

la Cartella commerciale: composta da 1500 battute, suddivise in 25 righe; ogni riga, 60 battute.

Il più delle volte la richiesta riguarda la cartella editoria, ma raramente si potrebbero trovare concorsi che richiedono cartelle commerciali o cartelle da 2000 caratteri.

Per chi non sapesse come contare i caratteri su Word, ecco una breve ed esplicativa guida.

Bisogna premettere che nel conteggio caratteri, vengono contati anche gli spazi ed i segni di interpunzione. Dopo aver aperto word ed aver scritto il nostro racconto/romanzo/altro bisogna contare appunto le battute,il modus operandi è presto detto, basta andare nella parte inferiore sinistra di word ove vi è la scritta parole(cerchiata nello screen)
cartelle

Dopodiché si dovrebbe aprire una finestrella del genere.

cartella

Il parametro da tenere in considerazione è quello cerchiato, in base al numero indicato, si saprà il numero di caratteri che compone il brano, e quindi dopo una facile divisione: il numero di cartelle.

Spero che la guida sia stata utile ed esaustiva

Per quanto come concorso, anche se non so fino a che punto possa definirsi un vero e proprio concorso, non rientri esattamente nelle mie corde, penso sia giusto segnalarlo(tanto non partecipo, quindi non ledo i miei interessi):

__________________________________________________________________________________________

L’amore ai tempi del telefonino:

Ti ha corteggiata con un sms? Ti ha lasciato in 160 caratteri? Ti ha conquistato con le faccine?
Se galeotto fu il telefonino, se la notte non dormi aspettando un suo messaggino, se di giorno guardi mille volte il display aspettando che si illumini, se interrompi una conversazione quando il cellulare suona, se gli mandi 200 sms al giorno, se sul suo telefonino hai beccato un messaggino sospetto… beh, è ora di scrivere.
Per partecipare basta scrivere un RACCONTO inedito che non superi le 5 cartelle (ogni cartella è composta da 1800 caratteri corrisponde, circa, a una pagina word di 30 righe di 60 battute ciascuna; formato OpenOffice o doc – non docx) e spedirlo, completo dei dati dell’autore, a 9muse@9muse.net entro il 31 marzo 2009.

Gli autori selezionati saranno inseriti nella nostra raccolta di racconti e saranno avvisati via email.

Le pubblicazioni non comportano la richiesta di contributi a carico dell’autore, né l’obbligo di acquisto di copie.

__________________________________________________________________________________________

Per maggiori informazioni sulla casa editrice(sul concorso ho scritto tutto) vi rimando al loro sito: http://www.9muse.net/

Ho terminato il mio compito,

saluti.