E’ oramai circa un anno che mi arrivano proposte editoriali all’indirizzo di posta: massimojuniordauria[at]hotmail.it

Tutto questo in virtù del fatto che scrivendo su google “casa editrice Tanit”, il mio blog è uno dei primi risultati, se non il primo perché il sito della casa editrice in questione non è più attivo.
Chi va alla ricerca di questa casa editrice e trova il mio blog crede che io sia uno dei membri della redazione e quindi invia il suo manoscritto o invia una richiesta d’informazioni(tra l’altro il post in questione è uno dei più cliccati su questo blog).

Quindi ci tengo a precisare che non sono un editore(al momento, perché chissà cosa riserva il futuro!), ogni tanto collaboro con qualche casa editrice, ma non per questo sono un membro di una delle loro redazioni, né per questo posso girare loro dei manoscritti che mi pervengono.

Spero che questo chiarimento serva a non creare più false aspettative negli autori che cercano la Tanit(a me non costa nulla rispondere, finché le proposte editoriali non sono molte in una giornata).

Un saluto a tutti!
Massimo

p.s. ho usato gli stessi tag del post sulla Tanit, in modo che possano comparire nella stessa ricerca.

Annunci

Salve,
sono qui con la segnalazione di una nuova casa editrice, la Tanit. Questa casa editrice ha sede a Catania, e citando dal sito:

Tanit è una casa editrice che nasce dall’incontro/scontro di due donne e una dea. È lei la Tanit del nome, la dea madre dei fenici, popolo della scrittura; è lei che presiede alla fertilità, alla gioia, alla guerra. Come casa editrice il nostro compito è creare quell’ambiente fertile per i lettori, ma anche per gli scrittori, in cui possa germinare cultura; salvaguardare e diffondere la letteratura; infine, combattere anche noi l’editoria a pagamento. Per questo ci serve la sua guida. Tanit pubblica narrativa, dando ampio spazio ad autori emergenti, con licenza Creative Commons (by-nc-sa), perché è convinta che il Creative Commons non leda né l’autore né l’editore, ma che invece dia origine a uno scambio creativo in cui si produce cultura.

Già in questo breve scorcio vi sono due punti a suo favore: non pubblica a pagamento e pubblica con licenza creative commons by-nc-sa .
Il primo punto non vi è bisogno di spiegarlo, quindi passo direttamente al secondo sperando di essere il più chiaro possibile, il creative commons by-nc-sa permette di: leggere, citare o rappresentare l’opera in questione, ma senza ricevere alcuna retribuzione da nessuno e citando la fonte, ma ad esempio se qualcuno ne volesse fare un film(e quindi guadagnarci) dovrebbe pagare.
By: attribuzione;
nc: non commerciale;
sa: condividi allo stesso modo.

Questo tipo di licenza, secondo il mio modesto parere può aiutare molto un esordiente, in quanto permette una maggiore liberta, ma senza che nessuno ci lucri, approfittandone. Naturalmente il diritto d’autore è normalmente retribuito. Da poco è uscito il loro primo romanzo, di cui un’anteprima è leggibile qui
Per il momento Tanit accetta solo romanzi e non di genere. Potete mandare la vostra opera via mail a redazione@tanit.cc

Questo invece è il loro sito internet

Penso sia tutto. Un grosso bocca in lupo a questa nuova casa editrice.
Vi lascio ai consueti riferimenti per saperne di più:
tanit sul writer’s dream
il primo speciale di liblog su questa casa editrice